ORCHESTRA ARCANGELO CORELLI

Maria Teresa Federici – voce narrante
Jacopo Rivani – direttore

Testi di Gianni Rodari

Musiche di Čajkovskij (orchestrazione di J. Rivani)

L’ingresso è libero ma è consigliata la prenotazione scrivendo alla mail info@amicidellamusicamodena.it o per SMS/whatsapp al numero 329 6336877 (no chiamate vocali) indicando nome, cognome e numero dei posti da riservare.

Si prega di prenotare entro le ore 15.00 del giorno del concerto; le prenotazioni saranno valide fino a 15 minuti prima dell’inizio, per permettere ad eventuale pubblico non prenotato in presenza di accedere.

P. I. Čajkovskij (1840-1893)

Album per la gioventù op.39 – Versione orchestrale di J. Rivani

Preghiera del mattino
Mattino d’Inverno
Il Piccolo cavaliere
Mamma
Marcia dei soldatini di legno
La bambola ammalata
Il funerale della bambola
Walzer
La bambola nuova
Mazurka
Canzone russa
Il suonatore di fisarmonica
Kamarinskaja (Canzone popolare)
Polka
Canzonetta italiana
Canzonetta francese
Canzonetta tedesca
Canzonetta napoletana
La favola della balia
Baba‐Jaga
Dolce sogno
Canto dell’allodola
Il suonatore di organetto che canta
In chiesa

Jacopo Rivani. Nato a Ravenna, si diploma brillantemente in tromba all’Istituto Musicale della sua città e si laurea a pieni voti in Direzione d’Orchestra al Conservatorio di Musica G. Rossini di Pesaro sotto la guida del M° M. Benzi con una tesi dedicata alla drammaturgia Rossiniana con particolare approfondimento sull’opera “Il Barbiere di Siviglia”. Fondamentali per la sua formazione sono stati gli incontri con il M° P. Bellugi e il M° A. Zedda, il quale è stato correlatore della tesi di Laurea in Direzione d’Orchestra, e del quale il M° Rivani è stato assistente ne “Il Barbiere di Siviglia” di G. Rossini, in occasione del bicentenario della composizione, a Pesaro. Nonostante la giovane età, Rivani ha diretto più di 150 recite d’opera e oltre 50 concerti sinfonici riscuotendo un grande successo di pubblico e critica. Tra i titoli di repertorio figurano: La Traviata, Rigoletto, Nabucco, Il Barbiere di Siviglia di Rossini, Cenerentola, Don Pasquale, Elisir d’Amore, Cavalleria Rusticana, Carmina Burana, Otello di Verdi, Madama Butterfly, sinfonie I, III, IV, V, VI e IX di Beethoven, IV di Tchaikovsky, IV di Mahler, Requiem di Mozart, Messa di gloria di Puccini e molti altri. Da segnalare l’appassionato impegno per il repertorio contemporaneo con un’importante predilezione per le prime assolute, tra cui “Milo, Maja e il giro del mondo” di M. Franceschini (2015) e “Ettore Majorana – cronaca di infinite scomparse” di R. Vetrano (2017) entrambe con grande successo di pubblico e critica. Nel corso del 2021 dirigerà le prime assolute delle opere “Pinocchio” di A. Tarabella (Teatri di Lucca, Ravenna e Rovigo) e “Il viaggio di G. Mastorna” di M. D’Amico (Teatri di Rimini e Cesena). È stato inserito nei cartelloni di alcuni tra i principali teatri Italiani tra cui “Arcimboldi” di Milano, “Sociale” di Como, “Carlo Felice” di Genova, “Manzoni” di Bologna, “Pavarotti” di Modena, “Alighieri” di Ravenna, Teatro Farnese di Parma, teatri di Bergamo, Cremona, Brescia, Piacenza, Pavia, Bolzano, Trento, Roma (Olimpico), Napoli (Politeama), Sassari (Comunale), Reggio Emilia, Vicenza, Pordenone, Jesi, Chiaravalle, Osimo, Urbino, Ancona, Lugo di Romagna, Pesaro, Ferrara e Cesena e ha preso parte ad alcuni importanti Festival come “Ravenna Festival”, “Macerata Opera Festival”, “Festival Como città della musica”, “Mittelfest”, “Festival Arena delle balle di paglia” e “Emilia Romagna Festival”. Ha diretto i complessi del Teatro Carlo Felice di Genova e del Teatro Comunale di Sassari, la Haydn Orchester di Trento e Bolzano l’Orchestra Filarmonica Arturo Toscanini, l’Orchestra Regionale dell’Emilia Romagna, l’orchestra “I Pomeriggi Musicali di Milano”, l’Orchestra Sinfonica del Teatro Rendano di Cosenza, la FORM – Orchestra Filarmonica Marchigiana, il SineForma ensemble, “Italian Chamber Opera Ensemble”, l’Orchestra Sinfonica della Repubblica di San Marino, l’Orchestra da camera di Teramo, l’Orchestra 1813 di Como, l’Orchestra Filarmonica Italiana, l’Ensemble Tempo Primo e l’Orchestra Arcangelo Corelli, della quale è direttore Artistico e Musicale dal 2010. Nel mese di aprile è stato pubblicato il suo primo lavoro discografico per l’etichetta Da Vinci Classics, che lo vede alla direzione di un programma interamente dedicato a Tchaikovsky, con la Serenata per Archi op. 48 e la versione orchestrale, da lui stesso elaborata, dell’Album per la Gioventù op.39. Di quest’ultima pagina nel 2021 verrà pubblicato il materiale musicale per Da Vinci Edition.