Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

WUNDERKAMMER YOUTH ENSEMBLE

domenica 28 Novembre | ore 17.00

Note di Passaggio – Autunno Musicale Nonantolano


WUNDERKAMMER YOUTH ENSEMBLE

Lavinia Bertulli – pianoforte

Ivan Gambini – direttore

Musiche di Beethoven, Bartók


B. Bartók (1881-1945)

10 Pezzi ungheresi – orchestrazione dei “Ten easy piano pieces” di Paolo Lucchesini – Dedication

  1. Peasant Song
  2. Frustration
  3. Slovakian Boys’ Dance
  4. Sostenuto
  5. Evening in Transylvania
  6. Hungarian Folksong
  7. Dawn
  8. Slovakian Folksong
  9. Five-finger Exercise
  10. Bear Dance

L. van Beethoven (1770-1827)

Concerto n.3 op.37 in do minore per pianoforte e orchestra – Orchestrazione per Wunderkammer Orchestra di Paolo Marzocchi

  • Allegro con brio
  • Largo
  • Rondo: Allegro


Lavinia Bertulli è nata a Firenze nel 1999 e si è diplomata con lode nel 2015, presso il Conservatorio L. Cherubini, sotto la guida di Giovanna Prestia. Durante il suo percorso all’interno del Conservatorio è stata scelta per rappresentare l’istituzione in diverse occasioni, potendo esibirsi da solista con l’Orchestra Cherubini, con il Concerto in la minore di E. Grieg, a soli tredici anni, e con il Triplo Concerto op.56 di L. v. Beethoven. Al termine degli studi in Conservatorio è stata premiata con la borsa di studio “Silio Taddei” per il miglior diplomato dei Conservatori della Toscana e con la borsa di studio per il Quarto Classificato al “Premio Venezia”, per i migliori diplomati italiani. Dal 2014 al 2016 ha seguito le lezioni di Andrè Gallo e Alessandro Marino presso la Imola Piano Academy Eindhoven, con borsa di studio, e ha proseguito con Andrè Gallo e Ingrid Fliter all’Accademia Pianistica di Imola. Successivamente si è perfezionata al corso triennale di Andrea Lucchesini della Scuola di Musica di Fiesole, ricevendo per l’anno 2018/2019 la borsa di studio “Giuliano Valori”. Nel 2018 ha ottenuto una borsa di studio dal Maggio Musicale Fiorentino e dall’Ambasciata Italiana in Russia per un periodo di studio al Conservatorio Tchaikovsky di Mosca con Maxim Filippov. Nel corso della sua attività artistica si è esibita da solista con l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino diretta da Fabio Luisi, ha tenuto concerti di musica da camera con vari strumentisti, tra cui Enrico Bronzi e Silvia Chiesa; vincitrice del Premio Alkan per il virtuosismo pianistico, ha ricevuto l’opportunità di incidere un CD musicale con la partecipazione di Vincenzo Maltempo. Tra i vari luoghi dove si è esibita ricordiamo: Casa Barezzi a Busseto, il Centro di Documentazione del Festival dei Due Mondi a Spoleto, il Teatro Carlo Felice di Genova, il Teatro Alighieri di Ravenna, il Teatro La Fenice di Venezia, l’Istituto Italiano di Cultura a Bruxelles, Palazzo Pitti a Firenze, i Musei Vaticani, il Teatro Sociale di Como, Villa Pignatelli a Napoli, il Castello di Lerici, la Villa del Poggio Imperiale a Firenze. Alla recente riapertura dei teatri al pubblico ha preso parte a diversi concerti per la rassegna “Lessico Schumann”,a cura di Oreste Bossini, presso la Sala Casella dell’Accademia Filarmonica Romana, in collaborazione con Rai Radio 3. E’ stata premiata in importanti concorsi nazionali e internazionali, tra cui il “Premio Crescendo”, il Concorso “Pietro Iadeluca”, il Concorso “Castel San Giovanni”, il Premio “Maria Giubilei”, dove ha ottenuto una borsa di studio per un corso al Mozarteum di Salisburgo. Ha seguito masterclass con importanti artisti, quali: Bruno Canino, Boris Petrushansky, Maxim Mogilevsky, Vincenzo Maltempo, Benedetto Lupo, Bruno Rigacci, Massimiliano Damerini, Enrico Pace, Igor Roma, Itamar Golan, Alexander Lonquich.

Ivan Gambini è laureato in Clarinetto, Strumenti a percussione e Musica Jazz presso il Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro. Come percussionista del Trio Diaghilev ha presentato, in veste di solista, in prima mondiale ed in diretta radiofonica RAI con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI di Torino e l’Orchestra “Haydn”di Trento e Bolzano la propria versione del “Concerto per due pianoforti, percussioni ed orchestra” di Béla Bartók, con un solo percussionista. Si dedica alla direzione d’orchestra sotto i consigli del M° Donato Renzetti e da molti anni è musicista, assistente e preparatore d’orchestra del M° Nicola Piovani Direttore dello “WunderKammer Youth Ensemble” di Pesaro e della “Orchestra ArtPhonus” di Fano con la quale sta lavorando ad una registrazione discografica.

Dettagli

Data:
domenica 28 Novembre
Ora:
17.00
Categoria Evento:

Luogo

Teatro M. Troisi
viale delle Rimembranze 8
Nonantola, MO 41015 Italia
Telefono:
+39059896535
Visualizza il sito del Luogo
Iscriviti alla nostra newsletter


    Associazione Amici della Musica di Modena «Mario Pedrazzi»

    Anno di fondazione 1919
    Sede legale presso Fondazione San Carlo, via San Carlo 5, 41121 Modena
    p.i. 01179350366
    IBAN: IT 33 X 05387 12900 000002323780