Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

MI SPECCHIO E RIFLETTO

lunedì 7 Giugno | ore 21.00

Ho iniziato a comporre le canzoni incluse in questo progetto molti anni fa, ispirandomi a un libro di poesie della poetessa italiana Alda Merini. Il ritmo e il suono della sua poesia e della sua voce speciale mi suggerivano una traduzione musicale. Per motivi di copyright non ho potuto conservare le sue poesie, quindi ho deciso di rimuoverle mantenendo la musica e iniziando da quella per comporre i miei testi. Ciò che all’inizio era un ostacolo mi ha inaspettatamente offerto l’occasione di creare qualcosa di nuovo e di personale. La poetessa è ancora presente, come una traccia sottile e sotterranea che mi ha guidata più lontano. Il live nasce col desiderio di portare sul palco la ricchezza di atmosfere presenti nel disco e quel senso di libertà espressiva che ha accompagnato la composizione dei brani. Il progetto si avvale perciò della collaborazione di musicisti polistrumentisti provenienti da esperienze musicali diverse ma tutti legati dalla pratica sia dell’improvvisazione che della composizione. La musica di Mi specchio e rifletto si arricchisce del contributo di nuove personalità e diventa viva e sensibile all’energia del gruppo.

Silvia Tarozzi

Mi specchio e rifletto

Valeria Sturba – voce, violino, theremin, elettronica, oggetti
Stefano Pilia – chitarra baritono
Edoardo Marraffa – sax tenore, sax sopranino
Cecilia Stacchiotti – sintetizzatori, tastiere, voce, bansuri
Silvia Tarozzi – voce, violino, chitarra, giocattoli, oggetti

Musiche e testi di Silvia Tarozzi

Una produzione di AngelicA; con la collaborazione di Centro Servizi Culturali S. Chiara (Trento – Italia), Alter Festival Aarhus (Danimarca), Alice – Copenhagen venue for adventurous music (Danimarca), Amici della Musica di Modena (Italia)

L’ingresso al concerto è gratuito ma è obbligatoria la prenotazione scrivendo alla mail info@amicidellamusicamodena.it o telefonando al 3296336877. Per accedere è necessario essere soci dell’Associazione Tempio: la tessera associativa (al costo di 5 €) può essere sottoscritta anche la sera stessa del concerto.

In caso di maltempo lo spettacolo si svolgerà all’interno del Teatro Tempio


Valeria Sturba è polistrumentista, cantante e compositrice – diplomata in violino, suona theremin, tastierine, minisynth, ed ama stropicciare in modo creativo effetti elettronici, looper e giocattoli sonori assortiti. Gli orizzonti musicali di Valeria Sturba spaziano dalla canzone d’autore al rock al jazz, dal tango all’improvvisazione libera, e sono sempre innervati da vivificanti tensioni minimaliste. La sua parabola artistica abbraccia esperienze diverse: dalla sonorizzazione di film muti alla registrazione di colonne sonore originali all’accompagnamento di spettacoli teatrali e reading. Ha diversi progetti in attivo, tra cui OoopopoiooO, duo surreale e dadaista che condivide con Vincenzo Vasi. Fa parte della “Grande Abarasse Orchestra” di John De Leo e del quartetto “The Assassins” di Francesco Cusa. Ha partecipato a festival nazionali ed internazionali come Umbria Jazz, Electromagnetica (Cile), B-Classic (Belgio), Dancity, Milano Film Fest, Hai Paura del Buio?, RoBOt. Ha collaborato con un gran numero di artisti, tra i quali Tristan Honsinger, Enrico Gabrielli, Fabrizio Puglisi, Mauro Ottolini, Cristina Donà, Edoardo Marraffa, Médéric Collignon, Stefano Benni, Hamid Drake, Lino Guanciale, Ermanno Cavazzoni, Anna Maria Hefele, Giancarlo Schiaffini e molti altri.

Cecilia Stacchiotti è musicista polistrumentista e compositrice elettronica. Diplomata in pianoforte e laureata in lettere e filosofia e in musica elettronica – sound design. Ha suonato in varie formazioni musicali come pianista, tastierista e chitarrista e più recentemente come dj lavorando con set di live electronics. Dal 2015 collabora saltuariamente con compagnie di danza e coreografi/e in qualità di dj, sound designer e tecnica del suono. Ha lavorato alla sonorizzazione di video/corti-mediometraggi, all’arrangiamento e composizione di colonne sonore e video musicali. Ha partecipato in qualità di tastierista al concerto “Transitive Axis (omaggio ai Grateful Dead)” di John Oswald ad AngelicA Festival nel 2015 ed ha fatto parte di AngelicA Orchestra nel 2016 per “FFF / For Fred Frith”, suonando sotto la direzione di Domenico Caliri.

Stefano Pilia è chitarrista, contrabbassista e compositore elettroacustico. Il suo lavoro prende corpo a partire dalla pratica esecutiva strumentale e attorno ai processi di registrazione e produzione. Attraverso l’indagine delle proprietà sinestetiche del suono, delle sue relazioni con lo spazio, il tempo e la memoria ha portato avanti una ricerca sempre tesa all’esperienza sonora come possibilità di indagine filosofica e creativa. Oltre alla produzione solista, e’ tra i fondatori del gruppo 3/4HadBeenEliminated, sintesi tra improvvisazione, composizione elettroacustica e sensibilità avantrock. Suona con il quartetto psichedelico In Zaire, con David Grubbs e Andrea Belfi nel BGP trio, nel “Sogno del Marinaio” con il leggendario Mike Watt al basso e Paolo Mongardi alla batteria, in duo con la chitarrista Alessandra Novaga. Dal 2008 al 2016 è stato parte dei Massimo Volume, dal 2012 chitarrista della stella del Mali Rokia Traoré e dal 2015 è parte degli Afterhours. Collabora ed ha collaborato con artisti e musicisti come Katia e Marielle Labeque, John Parish, David Tibet, Zu, Adrian Uttley, Phill Niblock, Oren Ambarchi, Marina Rosenfeld, Valerio Tricoli, Claudio Rocchetti, Z’ev, Oliver Mann, Mick Turner, Rhys Chatam, Starfuckers, David Maranha, Angela Bullock, Manuel Mota, Gianluigi Toccafondo, Giuseppe Ielasi, Julia Kent e molti altri. Ha pubblicato oltre 40 lavori discografici con numerose etichette italiane ed estere.

Edoardo Marraffa si dedica alla musica improvvisata e libera dal 1993, collaborando con le band più innovative della scena italiana del tempo come Collettivo Bassesfere, Specchio Ensemble, mentre i suoi progetti più recenti sono: Casino Di Terra, Vakki Plakkula, Mrafi, Small Talk, Eco D’alberi, Les Ravageurs, ChiaroScuro, Tell No Lies, Marraffa Stadhouders duo. Negli ultimi anni ha collaborato con musicisti come Tristan Honsinger, William Parker, Hamid Drake, John Edwards, Olaf Rupp, Han Bennink, Clayton Thomas, Wayne Horvitz, Wadada Leo Smith. È apparso in importanti festival jazz internazionali in Europa e in America come Vision Festival, Umbrella Music Festival, Mostra Sesc de Artes, Uncool music of the cosmos, Taktlos, Konfrontationen, Artacts, Angelica, Controindicazioni, Clusone Jazz, Konstanzer Jazzherbst, ContemporaneaMente, Sant’Anna Arresi, Crossroads, An Insolent Noise, Jeff Festival, Festival Météo, Incubate Festival, Soundsofmusic Groningen, Limmitationes, Sudtirol Jazz Festival, Ring Ring.

Silvia Tarozzi è violinista, improvvisatrice, compositrice e cantante. Diplomata in violino, musica da camera e musica antica, la sua personale ricerca sul suono e sul gesto strumentale si esprime nelle numerose collaborazioni artistiche con compositrici e compositori del suo tempo, tra cui Pascale Criton, Éliane Radigue, Pauline Oliveros, Philip Corner, Cassandra Miller, Martin Arnold, Pierre- Yves Macé. Compone lei stessa per i propri progetti musicali: “Mi specchio e rifletto”, un disco di canzoni e composizioni ispirate alle poesie di Alda Merini è stato pubblicato nel 2020 dall’etichetta americana Unseen Worlds ottenendo ottime critiche a livello internazionale. Si esibisce regolarmente in sale da concerto internazionali e Festival in Europa, Stati Uniti, Canada e Messico. È la violinista dell’ensemble francese Dedalus, dedicato alla musica contemporanea sperimentale. Dal 2012 crea e dirige insieme a Giovanna Giovannini il Piccolo Coro Angelico, coro di ricerca vocale e musicale per bambini nato nell’ambito di Angelica – Centro di Ricerca di Bologna. Pubblica per le etichette discografiche Unseen Worlds, I dischi di Angelica e New World Records.

Dettagli

Data:
lunedì 7 Giugno
Ora:
21.00
Categoria Evento:

Luogo

Cortile Teatro Tempio
Viale Caduti in Guerra, 196
Modena, MO 41121 Italia
Iscriviti alla nostra newsletter


    Associazione Amici della Musica di Modena «Mario Pedrazzi»

    Anno di fondazione 1919
    Sede legale presso Fondazione San Carlo, via San Carlo 5, 41121 Modena
    p.i. 01179350366
    IBAN: IT 33 X 05387 12900 000002323780