Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

LA PIFARESCHA

domenica 12 Gennaio | ore 17.00

Note di Passaggio


Di guerra e di pace

LA PIFARESCHA

Stefano Vezzani – bombarde, flauti, flauto e tamburo, cornamuse

Marco Ferrari – bombarde, flauti, kaval, cornamuse

Mauro Morini – tromboni, tromba diritta

David Yacus – tromboni, tromba diritta

Fabio Tricomi – percussioni, flauto e tamburo, viella

Massimilano Dragoni – percussioni, dulcimelo a battenti


Musiche di von Hessen, Bendusi, Martini, Caprioli, Phalèse, Desprez, Susato, Gardane, Senfl

Nel Rinascimento la guerra e la pace scandiscono in ciclica alternanza il passare del tempo: le campagne militari sono frequentissime, la guerra è un “mestiere” comune e si inserisce con (tragica) naturalezza nella vita dell’uomo. Forse anche per esorcizzare questa drammatica esperienza di morte, la musica del tempo si intrattiene spesso, anche tra gioco e scherzo, con temi guerreschi, così come con quelli legati alla pace, alla festa e al celebratissimo tema dell’amore: per amore si fa guerra; per amore si fa pace.


Anonimo XV sec.

Nota Cantionis de illo digno viro Capistrano
___Hic het

M. von Hessen (1572-1632)

Pavana del povero soldato

F. Bendusi (?-1553)

E dove vas tu o bon soldà

J. Martini (c.1440-c.1498)

Canti zoiosi (J’ai pris amours)

A. Caprioli (1425-1475)

E d’un bel matin d’amore

Kodex Cajoni

Hungaricus

Paolino d’Aquileia (740-802)

Versus de Herico duce

Kodex Cajoni

Ballo Ongaro

P. Phalèse (1510-1575)

Pavane et Gagliarde de la Guerre

Brussels ms 9085

Danse de cleves

Anonimo XV sec

Amoroso

J. Desprez (ca. 1450-1521)

Chanson “Mille regretz”

T. Susato (1510-1570)

Pavane “Mille regretz”

M. von Hessen (1572-?)

Pastorella

A. Gardane (Venezia 1551)

Saltarello del Re

Anonimi XV sec.

Chwala, Hez Molinet, Chwala

L. Senfl (1486-1583)

Im Maien, im Maien


La Pifarescha nasce come formazione di alta cappella, organico strumentale di fiati e percussioni diffuso con il nome di Piffari e ampiamente celebrato in tutta l’Europa del Medioevo e Rinascimento. I Piffari erano attivi sia autonomamente che in appoggio ad altri organici strumentali, vocali, o gruppi di danza.
La Pifarescha unisce ed alterna le ricche ed incisive sonorità dell’ alta cappella con quelle più morbide della bassa cappella, attraverso l’utilizzo di un ampio strumentario: bombarde, tromboni, trombe, cornetti, cornamuse, ghironda, dulciana, flauti, viella, viola da gamba, percussioni, salterio e molti altri. Inoltre, segue la progressiva evoluzione che porterà il gruppo di alta cappella a trasformarsi nel consort nobile per eccellenza tra Rinascimento e Barocco: i cornetti e tromboni. Questa formazione, ormai profondamente mutata pur mantenendo spesso il vecchio nome di piffari, diventa un’altra caratteristica distintiva delle molteplici possibilità di organico de La Pifarescha, e viene ulteriormente ampliata con l’integrazione di strumenti a tastiera, archi e voci, in piena aderenza con i canoni estetico-stilistici del repertorio del XVI e XVII secolo.
Attiva in vari settori dello spettacolo e presente in importanti Festival Internazionali in Europa e paesi Extraeuropei, La Pifarescha ha inciso per CPO, Classic Voice, Dynamic, Arts, Concerto Classics, Outhere, Pan Classic, Glossa.
L’ultimo CD di recente pubblicazione, “Willaert e la Scuola Fiamminga a San Marco”, realizzatto insieme alla Cappella Marciana con la direzione di Marco Gemmani, è attualmente tra i tre finalisti dell’International Classical Music Awards (ICMA) 2020 per la sezione Early Music.

Dettagli

Data:
domenica 12 Gennaio
Ora:
17.00
Categorie Evento:
,

Luogo

Chiesa di S. Celestino I Papa
Piazza Cavazzuti, 2
Castelnuovo Rangone, 41051 Italia
+ Google Maps
Iscriviti alla nostra newsletter


    Associazione Amici della Musica di Modena «Mario Pedrazzi»

    Anno di fondazione 1919
    Sede legale presso Fondazione San Carlo, via San Carlo 5, 41121 Modena
    p.i. 01179350366
    IBAN: IT 33 X 05387 12900 000002323780