Giovedì 23 luglio alle 21:00 ai Giardini Ducali di Modena si terrà il primo dei due concerti curati dagli AdM nell’ambito della rassegna “I Giardini d’Estate“.
Protagonista del concerto sarà il Quartetto Mirus, che presenterà due capolavori della produzione quartettistica del primo Novecento (il crepuscolare Langsamer Satz di Webern e il Secondo Quartetto di Karol Szymanowski) e il melologo di Paolo Marzocchi “Mymosh, il Figlio di Se Stesso” (il cui testo è tratto da Cyberiade, di Stanisław Lem), con il compositore che salirà sul palco in qualità di voce recitante e le splendide illustrazioni di Agnese Franchini.

L’ingresso è libero ma è obbligatoria la prenotazione alla mail: biglietteria@emiliaromagnateatro.com
Nella richiesta di prenotazione siete pregati cortesemente di lasciare un recapito telefonico e, per le prenotazioni di due o più persone, di segnalare se conviventi o meno.
Per tutte le informazioni:
– biglietteria Teatro Storchi (giovedì, venerdì e sabato ore 10-14. tel. 059 2136021)
– botteghino Giardini Ducali (un’ora prima dell’inizio dello spettacolo).